Portami a viaggiare
Storie di viaggi in cerca d'autore
Block
Stati Uniti

A San Francisco sulle tracce di Frida e Diego

SEGUIMI
Block
Viaggi al femminile

3 donne che hanno fatto la storia del loro Paese

SEGUIMI
Block
Perù

L’Inti Raymi in Perù: la festa del Dio Sole

SEGUIMI
Block
New York

Guida agli osservatori panoramici

SEGUIMI
Block
Perù

Itinerario in autobus nella Terra degli Inca

SEGUIMI
Block
Stati Uniti

Itinerario sulla leggendaria Mother Road

SEGUIMI
Block
Canada

5 luoghi unici dove avvistare l'aurora boreale

SEGUIMI

Perù in autobus di linea: itinerario nella Terra degli Inca

Quando si pianifica un viaggio in Perù bisogna tenere conto della notevole estensione del Paese. Le distanze tra le principali località di interesse turistico sono davvero molto elevate. Questa è una delle motivazioni per cui molti viaggiatori scelgono di ricorrere a voli interni, che sicuramente consentono di ottimizzare i tempi. Si tratta di una scelta che, rispetto ad altre, può risultare più comoda, ma anche più costosa. Per chi, invece, ha la necessità di ottimizzare il budget ed ha maggiore affinità con un tipo di turismo lento, scoprire il Perù in autobus di linea può essere un’ottima alternativa. Viaggiare in autobus consente, inoltre, di affrontare più facilmente una delle criticità che un viaggio in Perù comporta: il mal di montagna.

I vantaggi di un viaggio in autobus in Perù

Un viaggio in autobus permette, infatti, di abituarsi gradualmente all’altitudine, senza incorrere nelle difficoltà che il nostro organismo potrebbe incontrare passando in maniera brusca, ad esempio, da Lima (30m slm) a Cusco (4000m slm).

Gli autobus di linea sono tra i mezzi più utilizzati anche dai locali. La scelta di questo mezzo permette, quindi, di avere un contatto diretto con la popolazione peruviana, oltre che di godere degli splendidi panorami che si incontrano lungo il percorso.

Si tratta, inoltre, di mezzi sicuri e confortevoli. La qualità del servizio negli ultimi anni è notevolmente migliorata. Un viaggio in autobus rappresenta, pertanto, un’ottima soluzione sia in termini di comodità, che dal punto di vista economico. Oltretutto, scegliendo gli orari notturni sulle tratte più lunghe, si può recuperare tempo da dedicare alle escursioni nelle tappe previste. I sedili sono comodi e reclinabili anche fino a 160°, a seconda della compagnia scelta.

Itinerario consigliato

Ma quale itinerario scegliere? Se si tratta del tuo primo viaggio in Perù, ci sono alcune tappe assolutamente imprescindibili. Qui di seguito, ti consiglio un itinerario da Lima verso sud, durante il quale avrai la possibilità di percorrere un tratto della mitica Panamericana Sud. Ti addentrerai poi nell’altopiano andino. Farai tappa al Lago Titicaca per giungere, infine, nella maestosa Valle Sacra agli Inca.

Machu Picchu

Lima, la città dei Re

perù in autobus
Lima

Parti da Lima, la città dove Francisco Pizarro decise di erigere una delle roccaforti dell’impero spagnolo. La Ciudad de Los Reyes (questo il nome originario) ha il suo cuore pulsante nella Plaza de Armas, dove si trovano i principali edifici della città, come il Palazzo del Governo e la sontuosa Cattedrale di Lima. Poco distante, troverai il Convento di San Francisco, uno dei pochi edifici sopravvissuti al terribile terremoto del 1746. Non perderti il Museo Larco, con le sue splendide collezioni di manufatti precolombiani.

Miraflores E’ il quartiere più moderno della città di Lima. Si affaccia direttamente sulla costa dell’Oceano. La vista dal Malecòn a strapiombo sul mare è davvero spettacolare. Attraversa il Parque del Amor, con la famosa Statua del Beso, e prosegui fino al Parque Raimondi, dove vedrai i limenos che si cimentano nel parapendio.

Lungo la costa, a sud di Miraflores, si trova il quartiere di Barranco. Un tempo piccolo villaggio sul mare, divenuto poi ritrovo di artisti e scrittori. Ora è un quartiere alla moda, dove pullulano i bar, ristoranti e club notturni. Qui si trova il famoso Puente de Suspiros, un ponte pedonale in legno, a pochi isolati dalla piazza principale del quartiere, sul quale nel tempo sono state narrate tante leggende. Si dice, ad esempio, che chi lo attraversa per la prima volta trattenendo il respiro possa realizzare i suoi desideri. Tentar non nuoce, giusto?

San Isidro è il quartiere più “borghese” di Lima: residenze di alto livello, moderni grattacieli, campi da golf, ma anche spaziosi parchi dove rilassarsi. E un antichissima piramide maranga, risalente al 200 d.C. Si tratta della piramide Huaca Huallamarca, utilizzata ancora in epoca inca.

A Lima ti consiglio di fermarti almeno 3 giorni pieni.

Paracas

Proseguendo lungo la costa del Perù in autobus, il paesaggio comincia a cambiare. La brulicante Lima lascia il posto ad ampie distese di terra arida, intervallate qua e là da piccoli villaggi, dove l’oceano fa capolino con la sua forza impetuosa. A circa 250 km da Lima, entrerai nella Baia di Paracas. Dal piccolo porto di El Chaco partono le escursioni per le Islas Ballestas. Sono definite le Galapagos del Perù, e a queste non hanno assolutamente nulla da invidiare. La fauna presente in questa Riserva offre uno spettacolo ineguagliabile: un’enorme varietà di uccelli, leoni marini, otarie e pinguini affolla queste isole e le acque circostanti. Durante le escursioni non è possibile approdare sulle isole, ma i motoscafi vi si avvicinano notevolmente. Sulle isole noterai la presenza massiccia di materiale di colore bianco che spicca sul rosso delle rocce. Si tratta del guano, un concime naturale prodotto dagli uccelli della riserva, che qui è raccolto e lavorato per la produzione di fertilizzanti.

perù in autobus
Isole Ballestas

Lungo il percorso in barca per raggiungere le Isole avrai un piccolo anticipo delle misteriose linee di Nasca. Sul fianco di una collina che domina la baia, una strana figura, alta circa 180m, raffigurante un enorme Candelabro si rende visibile anche a distanza elevata. La sua origine è ancora incerta. C’è chi vi attribuisce un significato sacro, chi lo ritiene semplicemente un simbolo di orientamento per i marinai.

A Paracas una sola giornata è sufficiente per poter esplorare le isole Ballestas. Ma se hai tempo a disposizione, ti consiglio di lasciare la Panamericana e proseguire verso l’interno. Ica si trova in un’area molto fertile, dove sono prodotti i migliori vini del Paese e il famoso liquore, il pisco.

Paradossalmente, a breve distanza da Ica, si trovano delle ampie dune di sabbia, paradiso per gli amanti del sandboarding. Qui si possono praticare anche buggy tour, oppure romantiche cene nel deserto. A completare lo spettacolo, come un miraggio, tra le alte dune di sabbia, appare l’oasi di Huacachina: una piccola laguna circondata da palme.

Nasca

Da Paracas, prendi un autobus in direzione di Nasca. Il viaggio dura circa 3 ore. Il sorvolo delle linee è un’esperienza davvero incredibile. I piloti dei piccoli aeromobili compiono delle manovre spettacolari in volo per permettere a chi è a bordo di osservare queste enigmatiche figure da qualsiasi angolazione possibile. Oltre allo spettacolo delle linee, ciò che lascia sorpresi è la quantità enorme di venature presenti nel terreno arido, che testimoniano la presenza in passato di numerosi corsi d’acqua. Questo complesso sistema di canali permise agli inca di coltivare anche in una zona così desertica. L’escursione non è per tutti. Se soffri il mal di mare o di auto, ti consiglio di non effettuare il sorvolo, a meno che tu non ti munisca di un sacchetto per il vomito prima di salire a bordo.

perù in autobus
linee di Nasca

Arequipa

La tratta che va da Nasca ad Arequipa è la più lunga. Dura circa 10 ore ed è per questo che consiglio di farla di notte. In questo modo arriverai in mattinata nella bellissima Città Bianca. Arequipa merita una sosta di almeno due giorni. Questa splendida città coloniale è incastonata in una fertile valle, sulla quale svettano imponenti vulcani. E’ chiamata la Ciudad Blanca proprio perchè gran parte dei suoi edifici sono costruiti in sillar, una particolare pietra vulcanica che al sole risplende come una perla. Da non perdere il bellissimo centro storico con i suoi caratteristici edifici coloniali; il Museo Santuarios Andinos, che ospita la famosa mummia Juanita e il Monasterio de Santa Catalina, una vera e propria città nella città.

perù in autobus
Convento de Santa Catalina

Puno e il Lago Titicaca

Da Arequipa il percorso si addentra verso l’altipiano andino. Qui si toccano quote anche di 4000 m. L’incanto coloniale della Ciudad Blanca qui lascia il posto a una città più spartana. Il fascino di Puno risiede nell’atmosfera del Lago Titicaca, sul quale la città si adagia ma anche sull’aura di leggenda di questa città. Si dice infatti che sia stato proprio a Puno che Manco Cápac e Mama Ocllo siano sorti dalle acque del lago, dando vita alla dinastia inca. Imperdibile l’escursione sul lago Titicaca e la visita alle popolazioni che lo abitano. Gli Uros, i Taquile o gli Amantani vivono su isolette galleggianti costruite in canna di totora. Lo stesso materiale è utilizzato per fabbricare le particolari imbarcazioni che servono per il trasporto di merci e persone. Queste popolazioni conservano antichissime usanze e vestono coloratissimi abiti tradizionali.

perù in autobus
Lago Titicaca

Cusco e la valle Sacra di Machu Picchu

Il viaggio prosegue per Cusco, cuore del più grande impero precolombiano del Nuovo Mondo. Qui ancora oggi, a giugno, si svolge una grandiosa cerimonia in onore del Dio Sole, l’Inti Raymi. In città sono tante le testimonianze della colonizzazione spagnola, ma sono ancora moltissimi anche i resti della millenaria cultura inca. Da Plaza de Armas perditi nelle caratteristiche stradine, facendo attenzione ai nomi. Molte di questo lo cambiano a ogni isolato e alcune riportano ancora la denominazione quechua. Dopo la visita della città, goditi un pò di riposo. All’indomani è tempo di dirigerti verso il più maestoso dei siti della civiltà.

perù in autobus
Cusco

Da Cusco ci sono diverse possibilità per raggiungere il sito, in treno oppure combinando autobus e treno. Gli orari sono frequenti e puoi scegliere diverse classi di viaggio, da quella più economica, backpacker, a quella di lusso, a bordo del treno Hiram Bingham, che deve il suo nome al famoso esploratore che nel 1911 scoprì il sito archeologico. Dopo aver trascorso la notte ad Aguas Calientes ed essere rientrato a Cusco, puoi decidere di fermarti qui ancora un pò per esplorare l’ombelico del mondo, prima di terminare il viaggio.

Questo è un itinerario suggerito per un viaggio in Perù in autobus che necessita almeno due settimane di tempo. Tutte le tappe sono attualmente servite da servizi di autobus di linea. Per i percorsi più lunghi, da Nasca ad Arequipa, e da Puno a Cusco, ti consiglio di utilizzare il servizio notturno.

Il percorso può essere modificato in base alle tue preferenze ed esigenze. Qui trovi i miei contatti per una consulenza gratuita.

Se l'articolo ti è piaciuto, condividilo sui tuoi canali

Lascia un commento